Codice Fiscale inverso

Codice fiscale:

FAQ

Cosa indica l'ultima lettera del codice fiscale?

L'ultima lettera del codice fiscale è un carattere di controllo per verificare la validità del codice fiscale. Il carattere di controllo viene calcolato mediante un algoritmo che attribuisce un numero ad ogni lettera che compone il codice fiscale e che si differenzia in base alla posizione (pari o dispari) della lettera. La somma dei numeri attribuiti a ciascun carattere del codice fiscale viene poi divisa per 26 e il resto della divisione permette di identificare la lettera finale del codice fiscale attraverso la seguente tabella:

Resto della divisioneUltima lettera del CF
0A
1B
2C
3D
4E
5F
6G
7H
8I
9J
10K
11L
12M
13N
14O
15P
16Q
17R
18S
19T
20U
21V
22W
23X
24Y
25Z

Qual è la lettera che indica il mese di nascita nel codice fiscale?

La lettera che si trova nella posizione 9, subito dopo all’anno di nascita, identifica il mese di nascita secondo la seguente tabella:

Mese di nascitaLettera del Mese
genneioA
febbraioB
marzoC
aprileD
maggioE
giugnoH
luglioL
agostoM
settembreP
ottobreR
novembreS
dicembreT

Come si fa a decifrare il codice fiscale?

Le prime 6 lettere del codice fiscale fanno riferimento al cognome e al nome della persona. Le informazioni relative al sesso, alla data di nascita, al comune di nascita possono essere estratte con certezza dal codice fiscale, per quanto riguarda invece il nome e cognome possiamo solamente fare delle ipotesi. Ad esempio le prime 6 lettere del codice fiscale di Lucio marano e Luca Moreno saranno identiche: MRN LCU. Per questo motivo il calcolo del nome e cognome a partire dal codice fiscale in alcuni casi potrebbe non essere preciso.

Come si fa a risalire al nome e al cognome di una persona dal suo codice fiscale?

Per decifrare il codice fiscale è importante sapere a cosa corrisponde ogni carattere alfanumerico:

  • le prime 3 lettere corrispondono al cognome
  • le successive 3 lettere corrispondono al nome
  • i 2 numeri successivi fanno riferimento all’anno di nascita
  • la lettera successiva fa riferimento al mese di nascita
  • i due numeri successivi fanno riferimento al giorno di nascita (per il sesso femminile, il numero viene incrementato di 40)
  • le 3 cifre successive sono un codice identificativo del comune di nascita o dello stato estero di nascita
  • l’ultima lettera è un carattere di controllo per la validità del codice fiscale

Casi di omocodia, cosa sono e quando si verificano

I casi di omocodia si verificano quando due individui con lo stesso nome, cognome e sesso sono nati lo stesso giorno, lo stesso mese e lo stesso anno, nello stesso comune. I casi di omocodia di cittadini italiani sono piuttosto bassi. Si registra però un forte incremento di omocodie di cittadini esteri.

Nei casi di omocodia viene fornito un codice fiscale differenziato sostituendo qualche cifra con una lettera. I dati ricavati effettuando il calcolo inverso partendo da un codice fiscale differenziato potrebbero non essere attendibili.

La valutazione media degli utenti di CodiceFiscale.com è:

4.3 su 5 Numero di voti: 553 voti